camomilla
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate.  I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
 Di questa pianta vengono in genere raccolti i fiori, preferibilmente dopo aver perso i petali.  La camomilla è dotata di buone proprietà anti-infiammatorie, locali ed interne, e costituisce un rimedio calmante tipico dei fenomeni nevralgici oltre avere effetti blandamente sedativi.  
(fonte Wikipedia) per saperne di più
finocchio
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Il finocchio è utilizzato da ha difficoltà digestive, aerofagia, vomito e nell’allattamento per ridurre le coliche d’aria nei bambini. Una tisana fatta con i semi di questa pianta risulta efficace nel trattamento di gonfiori addominali.  Combatte processi fermentativi dell’intestino crasso, diminuendo il gas intestinale. 

(fonte Wikipedia) per saperne di più

frutti di bosco
Un insieme tra frutti di Rosa canina, Arancia in scorze, fiori di Karkadè, polpa di Mela e aroma naturale ai frutti di bosco.  Il dedicarsi una piacevole tisana rossa significa assaporare i primi freddi con il retrogusto dell’estate
per saperne di più
karladè
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Il Carcadè’ si usa prevalentemente come tisana, è un ottimo diuretico e antisettico urinario, dà una bevanda dal sapore acidulo rinfrescante e dissetante. Digestiva, regolarizza la funzionalità epatica. Bevanda antinfiammatoria, lenitiva, vitaminizzante, utile anche nel combattere stipsi cronica
(fonte Wikipedia) per saperne di più
malva
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico
 La malva trova largo uso come emolliente e calmante delle infiammazioni delle mucose, viene utilizzata anche come lassativa, antiflogistica, emoliente e oftalmica.   L’infuso aggiunto all’acqua del bagno funge da emoliente e idratante, o può essere usato come lozione per la pelle arrossata e con cuperose.
(fonte Wikipedia) per saperne di più
mate
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico
Sulle Ande è noto per gli effetti benefici contro il soroche, il mal di montagna. Il consumo di mate ha effetti diuretici; è lievemente eccitante, a causa del suo contenuto in caffeina, circa 1,20% (tale tenore nelle foglie giovani è più elevato, 2%, ma diminuisce durante la conservazione)
(fonte Wikipedia) per saperne di più
melissa
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico
 Della melissa officinalis sono utilizzati soprattutto le foglie ma anche i fiori e gli steli attualmente viene impiegata come sedativo negli stati d’ansia con somatizzazioni viscerali ed irrequietezza ed anche in patologie dispeptiche gastroenteriche grazie alla sua azione spasmolitica e nella cura dell’emicrania.
(fonte Wikipedia) per saperne di più
menta
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
 Oltre alle sue varie funzioni in cucina, con la menta si possono preparare ottimi decotti e infusi.  In medicina ha riconosciute funzioni di digestivo ed è buon stimolante delle funzioni gastriche, inoltre ha proprietà antisettiche e antispasmodiche, è un buon tonificante 
(fonte Wikipedia) per saperne di più
ortica (2)
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Dell’ortica si sfruttano le proprietà stimolanti e irritanti dei peli, per il il trattamento di anemie, reumatismi, artriti, eczemi, asma, riniti allergiche infezioni della pelle, dolori intestinali. Significante contenuto di minerali, calcio, ferro e potassio, vitamine (vitamina A, vitamina C), proteine e amminoacidi.
(fonte Wikipedia) per saperne di più
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
La rosa canina viene largamente usata per i suoi altissimi contenuti di vitamina C, i frutti, seccati e sminuzzati, sono usati in erboristeria per la preparazione di infusi e decotti.  Indicata come astringente intestinale, anti diarroico, vaso protettore e antinfiammatorio,  è consigliata nei casi di debilitazione
(fonte Wikipedia) per saperne di più
salvia
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
 Nel suo largo utilizzo oltre a trovare impiego tradizionale in cucina fin dai tempi antichi, la salvia officinalis è da sempre molto apprezzata in erboristeria.  Tra i suoi principali effetti, la salvia officinalis ha efficacia antisettica oltre ad essere digestiva e calmante.
 (fonte Wikipedia) per saperne di più
sambuco
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
 Il sambuco presenta proprietà medicinali-erboristiche riscontrabili nei frutti e nei fiori trovando impiego in erboristeria per la loro azione diaforetica.  Estratti da corteccia, foglie, fiori, frutti e radici erano usati nel trattamento di bronchiti, tosse, infezioni del sistema respiratorio superiore e febbre.
(fonte Wikipedia) per saperne di più
tè darjiling
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico
Il tè Darjeeling, considerato il più pregiato dei tè neri, viene soprannominato “lo Champagne dei tè”.  Le sue infusioni danno un tè leggero, chiaro, con aroma floreale. Il sapore è leggermente astringente nei tannini, con una nota muschiata, che gli intenditori paragonano all’uva moscato. 
(fonte Wikipedia) per saperne di più
tè verde
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Il tè nero contiene caffeina, stimolante del sistema nervoso centrale. L’infusione breve (1-2 minuti) estrae dalle foglie di tè soprattutto caffeina ed ha proprietà stimolanti. L’infusione lunga (3-5 minuti) estrae anche acido tannico, disattivando la caffeina ché si combina con essa, attenuando l’effetto stimolante
(fonte Wikipedia) per saperne di più
the ceylon
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Al tè verde sono attribuiti effetti positivi sulla salute.  Negli anni l’entità di questi benefici è stata studiata in maniera scientifica: ci sono evidenze che bevitori regolari di tè verde mostrano minore incidenza di malattie cardiache e tumori.  La base dell’attività anticancro del tè verde sono le proprietà antiossidanti
(fonte Wikipedia) per saperne di più
tiglio
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
 L’infuso, la tisana e lo sciroppo dei fiori con le brattee del tiglio, raccolti nei mesi di giugno-luglio e fatti essiccare all’ombra, vantano una serie di proprietà: anticatarrali, bechiche, sudorifere, emollienti, antispasmodiche, vasodilatatrici e calmanti nei confronti di stati d’ansia.  
(fonte  Wikipedia) per saperne di più
timo
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Usato come infuso il timo possiede notevoli proprietà antisettiche a livello gastrointestinale, in erboristeria, il suo uso è consigliato nelle affezioni dell’apparato respiratorio, quali tosse o asma, visto che svolge una funzione espettorante, aumentando la produzione di secreto bronchiale e facilitandone l’espulsione.  
(fonte Wikipedia) per saperne di più
verbena
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
La verbena è utilizzata in erboristeria in quanto ha molteplici proprietà medicinali: usata per curare i calcoli, è spasmolitica, drenante, antinfiammatoria, analgesica, diuretica, antidolorifica, tonica, vermifuga, febbrifuga, tranquillante, ecc. Questa pianta è utilizzata in erboristeria per trattare problemi nervosi e insonnia. 
(fonte Wikipedia) per saperne di più
vite rossa
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
L’infuso di foglie giovani raccolte da maggio ad agosto, ed essiccate al sole, ha proprietà astringenti per la presenza di tannino
(fonte Wikipedia) per saperne di più
tarassaco
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico.
Il tarassaco viene usato dalla farmacopea popolare  L’epiteto specifico ne indica le virtù medicamentose.  In medicina popolare il tarassaco viene usato per diverse indicazioni e composizioni con altri fitorimedi come, epatico / biliare, antireumatico spasmolitico, anaflogistico, diuretico, antidiscratico
(fonte  Wikipedia) per saperne di più